La rassegna Mondovisioni organizzata da CineAgenzia insieme al settimanale Internazionale presenta da 15 anni i più appassionanti e urgenti documentari su attualità, diritti umani e informazione, selezionati dai maggiori festival e proposti in esclusiva per l’Italia.

Dopo la tradizionale anteprima a inizio ottobre in occasione di Internazionale a Ferrara, la rassegna inizia il tour annuale tra sale cinematografiche, associazioni e istituzioni culturali, ONG, scuole e spazi di ogni genere in tutta Italia: decine di città grandi e piccole da nord a sud ospitano Mondovisioni, per una media di oltre 200 proiezioni all’anno.

Fedele alla linea editoriale di Internazionale, la rassegna Mondovisioni racconta la complessità del nostro tempo attraverso storie esemplari e senza filtri, che ci coinvolgono e ci riguardano.

La selezione 2023-2024 presenta 6 titoli acclamati in grandi eventi come Berlinale e Sundance, e nei principali festival di documentari: IDFA, CPH:DOX, Hot Docs, Sheffield Doc/Fest, tra gli altri. Il programma si tiene in equilibrio tra attualità e riflessione, tra emozioni e analisi, per uno sguardo sul mondo che solo il miglior cinema documentario e il grande giornalismo sanno offrire.

Inevitabile partire dall’attualità della guerra in Ucraina con 20 DAYS IN MARIUPOL, e le drammatiche immagini dalla città assediata che sono valse al reporter ucraino Mstyslav Chernov il premio Pulitzer 2023 e a inizio marzo 2024 il Premio Oscar per il Miglior Documentario.

Nello scacchiere globale la Russia ha un alleato chiave nella Cina: l’inquietante TOTAL TRUST mostra come Pechino usi sorveglianza, tecnologia e censura per isolare e reprimere brutalmente ogni dissenso.

A un anno dalle rivolte iraniane per l’assassinio di Mahsa Amini, SEVEN WINTERS IN TEHRAN ricostruisce l’emblematica drammatica vicenda di un’altra giovane donna, e la sua battaglia contro una società patriarcale.

La ricerca di giustizia, in un altro scenario da anni al centro delle cronache, è il tema anche di THE LOST SOULS OF SYRIA, sul primo tentativo di processare i responsabili di violenze e torture perpetrate dal regime siriano.

Il diritto internazionale è al centro anche dell’ambizioso THEATRE OF VIOLENCE, che segue lo storico processo presso la Corte Penale dell’Aia a un ex-soldato bambino ugandese, insieme vittima e carnefice.

Nell’anno che porta alle presidenziali 2024, infine, PRAYING FOR ARMAGEDDON presenta una sconvolgente denuncia dell’impatto di predicatori e lobby evangeliche su democrazia e politica estera statunitensi, che si rivela di straordinaria attualità nell’illiminare cause e ripercussioni del recente drammatico conflitto Israele-Hamas.

Di seguito gli appuntamenti di MONDOVISIONI in Sala Estense:

lunedì 20: 20 days in Mariupol di Mstyslav Chernov (2023)
martedì 21: Praying for Armageddon di Tonje Hessen Schei (2023)
mercoledì 22: Seven Winters in Tehran di Steffi Niederzoll (2023)
lunedì 27: The Lost Souls of Syria di Garance Le Caisne, Stéphane Malterre (2022)
martedì 28: Theatre of Violence di Emil Langballe, Lukasz Konopa (2023)
mercoledì 29: Total Trust di Jialing Zhang (2023)

Le proizioni iniziano alle 21.15. Il costo del biglietto è di 5 euro con la possibilità di fare l’abbonamento per l’intera rassegna al costo di 27 euro.