La rassegna Mondovisioni organizzata da CineAgenzia insieme al settimanale Internazionale presenta da 15 anni i più appassionanti e urgenti documentari su attualità, diritti umani e informazione, selezionati dai maggiori festival e proposti in esclusiva per l’Italia. Dopo la tradizionale anteprima a inizio ottobre in occasione di Internazionale a Ferrara, la rassegna inizia il tour annuale tra sale cinematografiche, associazioni e istituzioni culturali, ONG, scuole e spazi di ogni genere in tutta Italia: decine di cittàCONTINUA A LEGGERE →

Ultimo Uomo racconta lo sport in maniera diversa da più di dieci anni, su web e su carta. Grazie a CineAgenzia, adesso, passa dalla parola scritta all’immagine e al suono, presentando nelle sale cinematografiche In Campo, una rassegna di tre documentari sul calcio e sul mondo che gli gira attorno, tra i migliori dell’ultima stagione di festival internazionali, tutti in anteprima per l’Italia. In Campo punta a diventare un appuntamento annuale e punto di riferimentoCONTINUA A LEGGERE →

Tratto dall’omonimo romanzo di Jeffrey Eugenides, che nei primi anni ’90 (come poi avrebbe fatto in maniera definitiva Philip Roth con “Pastorale americana”) rifletteva sulla spaccatura tra ideale e realtà nella famiglia americana, Il giardino delle vergini suicide di Sofia Coppola mantiene a 25 anni dall’uscita una potenza espressiva straordinaria. Dentro vi si trovano il legame della regista con quegli anni ’70 così influenzati dal cinema del padre Francis; l’abbozzo di quella poetica della prigioneCONTINUA A LEGGERE →

SUNER È ANCHE CINEMA NEI CIRCOLI ARCI DELLA CITTÁ Il festival musicale di Arci porta una rassegna cinematografica che passerà con tre date anche a Ferrara   Torna SunER, ma questa volta con una veste differente. Dopo l’edizione di marzo, il festival musicale nei circoli Arci dell’Emilia-Romagna esplora nuove strade incontrando quella della cinematografia: tre proiezioni a Officina MECA e al Circolo Arci Bolognesi con film dedicati a Verdena, CCCP e Marlene Kunz. Gli incontriCONTINUA A LEGGERE →

La prossima settimana torniamo in Sala: una proiezione in Aprile e qualche novità su Maggio. Oltre ai restauri della, Cineteca di Bologna infatti, arrivano anche i documentari di Mondovisioni. Mercoledì 10 aprile verrà proiettato in Sala Estense L’Arpa Birmana di Kon Ichikawa. Il film, uscito per la prima volta nel 1956, parla di un un reggimento dell’esercito imperiale giapponese che si arrende alle forze britanniche in Birmania alla fine della Seconda guerra mondiale e trovaCONTINUA A LEGGERE →

Eccovi i prossimi titoli della rassegna Cinema Boldini in Sala Estense curata da Arci Ferrara: Persepolis di Marjane Satrapi e Vincent Paronnaud e Le margheritine di Věra Chytilová. Due titoli diretti da donne coraggiose con delle come donne protagoniste. Non è un caso che le proiezioni siano in programma proprio in prossimità della Festa della donna. Persepolis è un film d’animazione del 2007, candidato all’Oscar, basato sull’omonimo graphic novel autobiografico. Il film è stato scrittoCONTINUA A LEGGERE →

Continua la rassegna Cinema Boldini in Sala Estense curata da Arci Ferrara con una nuova proiezione speciale. Mercoledì 28 febbraio alle ore 21.15, la Presidente Onoraria dell’Arci Luciana Castellina, presenterà in Sala Estense, 16 millimetri alla Rivoluzione, il docu-film che la vede protagonista in un’indagine, con il regista Giovanni Piperno, sull’eredità del PCI. Dopo la proiezione Luciana Castellina dialogherà con Marco Zavagli, direttore di estense.com, e risponderà alle curiosità del pubblico in sala. Cos’ha significatoCONTINUA A LEGGERE →

Restaurato in 4K da MK2 presso il laboratorio Hiventy, con sostegno di CNC – Centre national du cinéma et de l’image animée e ARTE France torna al cinema La signora della porta accanto di François Truffaut. Uscito il 30 settembre 1981, è il penultimo lungometraggio diretto dal cineasta francese. Definito dallo stesso Truffaut “un film semplicissimo”, probabilmente perchè probabilmente perchè dopo L’ultimo metrò, che presentava sei o sette personaggi di uguale importanza, ha deciso diCONTINUA A LEGGERE →

Kripton indaga la vita sospesa di sei ragazzi, tra i venti e i trent’anni, volontariamente ricoverati in due comunità psichiatriche della periferia romana, che combattono con disturbi della personalità e stati di alterazione. Attraverso il racconto della quotidianità dei nostri protagonisti, delle relazioni che intrecciano tra di loro e con il mondo “adulto” composto da psichiatri, professionisti e dalle stesse famiglie, il film ci porta a esplorare in profondità la soggettività umana. La condizione estremaCONTINUA A LEGGERE →

The Dreamers fa largo uso di frammenti cinematografici tratti da altri film, per lo più intervallati da discussioni sui film o da giochi basati su di essi. Questo uso di frammenti potrebbe sembrare una tecnica banale, ma in verità è un modo nuovo, e forse mai così riuscito, di rendere la cinefilia. Vediamo insieme i titoli citati all’interno della pellicola di Bernardo Bertolucci: Il corridoio della paura (1963) by Samuel Fuller Il film che MatthewCONTINUA A LEGGERE →